Le spiree a fioritura estiva (Spiraea x bumalda, S. japonica, S. x billarddi) fioriscono sui rami dell’anno, quelli prodotti nella stagione in corso, per capirci.

 La prima fioritura compare a giugno ma, una volta terminata passano alcune settimane prima che la pianta proceda alla formazione di nuovi rametti con nuovi fiori. In questo periodo di transizione, inoltre, gli arbusti hanno un aspetto decisamente poco accattivante poiché appaiono ricoperte dai frutti in formazione. 

Fiori appassiti di Spiraea
Fiori appassiti di Spiraea

La produzione di semi, indispensabile per la riproduzione delle piante, sottrae energie e risorse alla formazione dei nuovi rami che possono regalarci un’altra piacevole fioritura quindi è utile procedere alla loro eliminazione con la potatura verde.

Viene definita potatura verde perché si effettua quando la pianta è in piena vegetazione e viene utilizzata spesso per eliminare fiori appassiti anche in molti altri arbusti come ad esempio le Rose.

Vediamo come procedere: il migliore metodo consiste nell’armarsi di forbici da potatura ben affilate ed eliminare uno ad uno il capolino appassito appena sopra la prima foglia sottostante.

Con un paio di forbici si eliminano i capolini appassiti
Con un paio di forbici si eliminano i capolini appassiti

Questo procedimento è il migliore per quanto riguarda l’accuratezza del taglio e l’aspetto finale dell’arbusto ma se la pianta è grande o avete più di un arbusto da potare è molto lungo e forse anche noioso. Una buona alternativa che velocizza il lavoro può essere utilizzare un forbicione, quello che si usa per la potatura delle siepi, il lavoro sarà meno accurato poiché il taglio verrà fatto a caso ma certamente più veloce.

Una volta eliminati i fiori appassiti la pianta riprenderà a fiorire un’altra volta in breve tempo.

Buon lavoro!