Una rampicante semi-sempreverde che risolve molti problemi sia in giardino che in terrazzo. Pur essendo vigorosa non è invadente e può essere facilmente contenuta e governata.

Si arrampica attorcigliando i rami ai supporti ma senza essere troppo vigorosa come il Glicine.

Nei climi miti e durante gli inverni freddi conserva le foglie e cresce bene sia in pieno sole sia a mezz’ombra.

Ha una fioritura molto particolare e profumata, ha un aroma difficile da descrivere che ricorda il profumo del cioccolato mescolato a quello della vaniglia; i fiori pendono verso il basso quindi è l’ideale per ricoprire pergole ma anche archi.

Fiori di Akebia quinata
Fiori di Akebia quinata

Cresce bene in qualsiasi tipo di terreno ma ovviamente dà il meglio di sé in quelli fertili e umidi anche se resiste bene alla siccità. 

Ha crisi di trapianto iniziale, le servono uno o due anni per ambientarsi ma poi cresce con vigore ricoprendo col tempo anche ampie superfici e pareti. Può essere utilizzata anche come copri-suolo nelle aree ombreggiate dagli alberi.

Produce a fine estate un curioso frutto a forma di salsiccia la cui polpa è commestibile e non ha bisogno di interventi di potatura a meno di doverne fermare la diffusione.

Caducifoglia/semisempreverde in climi miti

Fioritura: aprile – maggio

Si arrampica attorcigliando i rami ai sostegni

Rami numerosissimi lunghi, vigorosi, sottili e flessibili da giovani, inizialmente verdi diventano rosso-marroni prima di essere legnosi

Foglie piccole, composte da 5 foglioline ovali con punta arrotondata, margine liscio e lungo peduncolo

Fiori riuniti in piccoli gruppi, con sepali di colore rosso-porpora molto profumati (profumo di cioccolato e vaniglia)

Frutti simili a salsicciotti che a maturità si aprono mostrando un interno di consistenza gelatinosa che avvolge piccoli semi rotondi e neri

Frutti di Akebia quinata
Frutti di Akebia quinata