Nell’immaginario collettivo le piante sempreverdi non perdono mai le foglie, spesso mi è capitato, come progettista di giardini, di avere la richiesta di utilizzare piante sempreverdi ‘’così non devo raccogliere le foglie’’. Niente di più sbagliato, le sempreverdi sono piante che perdono le foglie come tutte le altre ma non tutte contemporaneamente come fanno le caducifoglia.

 Le sempreverdi sono coperte di foglie tutto l’anno, anche d’inverno nei nostri climi o nella stagione secca nei climi molto caldi; alcune perdono le foglie più vecchie ogni anno, gradualmente generalmente all’apertura delle nuove gemme, e una foglia può rimanere funzionante sulla pianta anche per più anni. 

Normalmente le piante sempreverdi sono presenti nei climi molto caldi o molto freddi, si tratta di un adattamento che compensa, di solito, un basso livello di nutrienti nel terreno; nelle zone molto calde e molto fredde, infatti la sostanza organica nel terreno viene degradata molto lentamente e quindi le sostanze nutritive sono meno disponibili. Avendo le foglie tutto l’anno queste piante possono fare fotosintesi in continuazione, anche se in alcuni periodi in modo rallentato, e accumulare più sostanze di riserva.

Sono definite semi-sempreverdi le piante che perdono le foglie per un periodo molto limitato di tempo oppure che perdono solo una parte delle foglie nelle stagioni più avverse. A volte alberi e arbusti sempreverdi da clima caldo si comportano come una caducifoglia perdendo tutte o in parte le foglie nei periodi più freddi e quindi vengono anch’esse definite ‘’semi-sempreverde in clima più rigido’’.

La Lonicera caprifolium è un semi-sempreverde
La Lonicera caprifolium è un semi-sempreverde

Le caducifoglia (chiamate anche decidue), come tutti sanno, sono piante che perdono tutte le foglie contemporaneamente, di solito in autunno all’avvicinarsi della stagione fredda ma in altre parti del mondo, le regioni tropicali , sub-tropicale e aride, questo fenomeno si verifica all’avvicinarsi della stagione secca e il diradarsi delle precipitazioni.

Gleditsia triacanthos spoglia
Gleditsia triacanthos spoglia

Grazie alla perdita delle foglie queste piante sono meno soggette alla possibile caduta di rami causata da  forti nevicate nei climi più rigidi e non perdono acqua attraverso le foglie nei climi più secchi, anche se hanno un maggiore dispendio di energie, rispetto alle sempreverdi, perché devono rifare tutto l’apparato fogliare ogni anno.