Per avere le splendide fioriture delle bulbose primaverili bisogna attivarsi ora. Potete acquistarne di nuovi o utilizzare quelli che avete tolto dal terreno, dopo l’appassimento delle foglie, e conservato al buio in un luogo ventilato.

Il momento giusto per il trapianto è ottobre-novembre, la temperatura del terreno non deve superare i 12-15° C. 

Se li piantate in giardino lavorate il terreno incorporando un po’ di sostanza organica (compost o letame maturo) per renderlo più soffice se troppo compatto. Il terreno non deve avere ristagni d’acqua che potrebbero far marcire i bulbi, nel caso aggiungete anche un po’ di sabbia di fiume. 

Narcisi in fiore
Narcisi in fiore

La profondità a cui piantare i bulbi deve essere pari a poco più della dimensione del bulbo altrimenti il germoglio non ce la fa a raggiungere la superficie del terreno. Quindi i bulbi più piccoli vanno più in superficie e quelli più grandi più in profondità. Se avete dubbi meglio piantarli più in superficie piuttosto che troppo profondi.

Fate attenzione al senso di trapianto, vanno posizionati con la punta verso l’alto altrimenti il germoglio dovrà girarsi consumando energie e rischiando di uscire debole e di non fiorire.

La distanza da prevedere tra i bulbi è differente a seconda delle specie e dell’effetto che si vuole ottenere. Per realizzare masse colorate i trapianti compatti avranno un più bell’effetto e quindi lasciate uno spazio di pochi centimetri tra un bulbo e l’altro in funzione dell’ingombro che avrà la pianta una volta sviluppata e in fiore; se invece a primavera volete aggiungere tra di loro le piante stagionali a fioritura primaverile lasciate lo spazio, tra bulbo e bulbo, in funzione della dimensione della stagionale per il loro trapianto a primavera.

Tulipani fioriti
Tulipani fioriti

La posizione da prediligere è quella del pieno sole o, per mughetti, narcisi e anemoni anche una leggera mezz’ombra, quindi possono essere piantati anche sotto la chioma di alberi e arbusti purché caducifoglia.

Normalmente non è necessario annaffiare poichè saranno sufficienti le piogge ma se la stagione si presenta particolarmente siccitosa potete annaffiare con moderazione ogni 15 giorni nelle ore più calde della giornata.

Con le stesse modalità di trapianto potrete utilizzare i bulbi nelle fioriere sui terrazzi e nelle balconette su balconi o davanzali utilizzando un normale terriccio da vaso.