In natura esistono tantissimi Ranuncoli alcuni, selvatici, fioriscono con i primi caldi ai piedi degli alberi nei boschi (Ranunculus ficaria) ma quelli più appariscenti e che possono essere utilizzati per abbellire il balcone o il giardino sono i Ranuncoli asiatici.

Sono piante perenni perché hanno radici tuberose, il loro ciclo vegetativo si svolge durante la primavera. Con i primi raggi di sole cominciano a spuntare le foglie, molto frastagliate, che formano una rosetta dalla quale nascono i fiori portati da uno stelo abbastanza lungo (circa 20 – 25cm).

Ogni stelo normalmente porta un solo fiore, raramente è ramificato e il lavoro di ibridazione dei vivaisti ha prodotto cultivar con colori dei fiori molto vari, giallo, bianco, arancio ecc. ma anche corolle con petali doppi che sembrano Camelie. Finita la fioritura, con il caldo, le foglie seccano e la pianta sembra morta. Non buttatela, trapiantatela sotto gli arbusti caducifoglia e li vedrete rispuntare e fiorire di nuovo nella primavera successiva.