Chiamato comunemente Ailanto, è una specie fortemente infestante, ancor più della Robinia (Robinia pseudoacacia) è importante saperlo riconoscere anche per combattere la sua diffusione.

D’inverno si presenta spoglio con una corteccia chiara marrone inizialmente liscia, che col tempo diventa screpolata. Ma l’elemento di riconoscimento più facile da utilizzare è la particolare disposizione dei palchi dei rami che si presentano molto distanziati tra loro e verticillati (ossia disposti intorno ad un vertice).

I rami di Ailanto si diramano da un unico vertice
I rami di Ailanto si diramano da un unico vertice


Il frutto, presente solo nelle piante femmina, dato che l’Ailanto è pianta dioica, è una samara con ala dalla punta arricciata ad elica, raccolta in folti grappoli.

Samare di Ailanto
Samare di Ailanto

In estate ha foglie molto lunghe, a volte anche fino a 30-40 cm, imparipennate ma spesso anche paripennate, con 11- 19 foglioline ovali, pelose che, se stropicciate, hanno un odore caratteristico che ricorda i pop-corn. Le foglioline hanno margine liscio ma con 1 o più denti irregolari alla base.